Come creare un canale YouTube

Data ultimo aggiornamento post: Dicembre 28, 2023

Se ti stai chiedendo quanto possa costare creare un canale YouTube, sappi subito che la risposta è zero! Esattamente avere un canale non costa niente. Quello che invece non è gratis è il lavoro di produzione dei contenuti video che ci sta dietro.
Affinchè infatti il tuo canale possa decollare, è necessario che tu investa una parte economica e soprattutto del tuo tempo.

ps Se sei interessato alla realizzazione di canali Youtube con il solo scopo di portarli a monetizzazione potrebbe interessarti questo articolo sui cash cow channel.

Un primo passo fondamentale su YouTube è creare contenuti video accattivanti, interessanti, assolutamente in linea con le ricerche e gli interessi del tuo target e dei tuoi spettatori.
Potrebbe addirittura bastare un banalissimo smartphone, ed in effetti molti dei video su YouTube ci hanno abituati al “sapore fai da te” abbastanza spontaneo, semplice, lineare, poco effettato, ma non per questo “scadente”. Anzi!
Se poi punti invece alla qualità maniacale dei contenuti, dotarsi di una attrezzatura buona, meglio se con alle spalle un team, è un’ottima strategia, per creare eccellenti contenuti e differenziarti agli occhi degli spettatori.

Ma è chiaro che tutto questo richiede un investimento!

Essere costanti per ottenere risultati

Su Youtube vige la regola della costanza. Non c’è dubbio che devi partire: realizzare e caricare il tuo primo video. Ma questo non basta. Non puoi infatti pensare di stare sul canale, se non hai una solida base di video o di contenuti e soprattutto un pubblico di utenti affezionati e fidelizzati. Sì, insomma, una community che ti segue e che “si aspetta” dei contenuti! Esattamente la tua audience che ti conosce po “ti segue” e attende il tuo prossimo video, perché trova interessante, divertente o piace quello che fai e come lo fai!
Crea un tuo piano editoriale: è fondamentale, per avere chiari i contenuti e i giorni di pubblicazione.
I tuoi spettatori saranno in attesa del tuo nuovo contenuto: non deluderli e soprattutto sii costante. Non sarebbe utile, e neppure funzionante che tu possa pubblicare un video oggi e i prossimi contenuti tra mesi.
Se poi riesci a creare dei collegamenti e dei rimandi tra tutti i contenuti, avrai fatto centro!
In questo caso produrre video di qualità e aggiungere contenuti calendarizzati diventerà parte della tua strategia.

Calma e pazienza per ottenere risultati richiede tempo

Dice un vecchio proverbio che “Roma non fu fatta in un solo giorno”, quindi affidati alla antica saggezza e ricordati che realizzare video e trovare un’audience interessata richiedono tempo. Ogni minuto si caricano 300 ore di video sulla piattaforma e questo vuol dire che bisogna avere pazienza e lavorare duro, con costanza e strategia!
In tutto questo poi è necessario tenere conto della originalità dei contenuti, perché se davvero vuoi differenziarti, è necessario che tu possa essere creativo, originale, completo e soprattutto “diverso”. Molti “si copiano” a vicenda e talvolta da spettatori si ha l’impressione di avere di fronte parecchi cloni di una stessa idea.

Inoltre, poiché la Piattaforma ha lo scopo di mostrare agli utenti i video più pertinenti alle loro ricerche e preferenze, è molto facile possa succedere che la tua audience venga “stimolata e stuzzicata” da altri contenuti simili ai tuoi, proprio mentre vede il tuo video.

Le domande che devi farti prima di aprire un canale YouTube

Se hai deciso di creare un canale per caricare i tuoi video, la prima domanda che devi fare a te stess* è il motivo di questa scelta. Il canale deve spingere il tuo pubblico ad atterrare sul tuo sito web per convertire in vendite o in registrazioni di nuovi iscritti?

Perché aprire un canale YouTube?

Sicuramente se hai un profilo professionale e lavorare di brand per la tua attività apporta beneficio alla tua immagine, crea contenuti video d’effetto per attirare l’attenzione del tuo utente. I suoi commenti ai tuoi video e al tuo lavoro saranno linfa vitale.
Gli utenti infatti cercano contenuti sul motore di ricerca ma anche sui Canali.

Capire il perché creare i tuoi video, come aggiungere una bella copertina e gestire un canale con un programma di contenuti validi per i tuoi utenti in target, o come raggiungere moltissime visualizzazioni sono la maniera migliore per raggiungere i tuoi obiettivi e fornire informazioni valide. Per mettere a frutto le tue strategie devi comunque avere chiara la domanda iniziale e focalizzare l’attenzione sul motivo stesso che ti porta ad avere e gestire un canale.

Conosci il tuo pubblico?

Un’altra domanda fondamentale che devi fare a te stess* è se conosci bene la tua audience, perché aggiungere video, seppure bellissimi, o lavorare ad una copertina molto accattivante, curare al massimo la descrizione dei contenuti non ti aiuterà a fare milioni di visualizzazioni o migliaia di iscritti, se poi non conosci bene il tuo utente.

Chi sono infatti i tuoi utenti? Dove stanno? Per i loro contenuti preferiscono scegliere il motore di ricerca, i social o altre piattaforme?
Avere un canale curato trasmette una immagine molto professionale certamente, ma la base del tuo lavoro sono gli utenti. Parti da lì e cerca di avere quante più informazioni sul tuo pubblico. Solo così potrai essere certo di stare lavorando nel verso giusto.

Conosci i tuoi competitor?

Sul web esistono milioni di altri contenuti probabilmente come quelli che vorresti realizzare tu. Basta fare anche solo una banalissima ricerca su Google.
Ma conosci esattamente i tuoi competitor? Chi sono? Cosa fanno? Con che strategie o come curano e realizzano i propri video?
Prima di iniziare a gestire il tuo canale e creare i tuoi video fai una piccola ricerca per vedere se già esistono eventuali competitors.
Utilizza delle parole chiave e controlla i video selezionati. Se trovi i tuoi competitor, individua strategie alternative alle loro, per poterti differenziare!

Sai essere obiettivo con te stesso e con il tuo lavoro?

Gestire gli account Google, fare ricerche con e senza parole chiave su competitor e utenti, realizzare video, caricare video, inserire copertina e descrizione, curare la tua immagine, gestire i commenti, monitorare le visualizzazioni, controllare gli iscritti e così via dicendo… in un crescendo di attività.
Siamo obiettivi, ci vuole tempo e soprattutto pazienza e costanza. Tu hai queste caratteristiche? Se la risposta è sì, allora probabilmente sei sul contenuto giusto e nel momento giusto. Gestire un profilo sul canale vuol dire avere una costanza ed un impegno notevoli.
Non è semplice, né facile e per questo la variabile tempo va sempre tenuta sotto controllo.
Ma quando lavori con costanza e sei organizzato nel tuo lavoro, vedrai che il tuo profilo ne beneficerà giorno dopo giorno e i tuoi utenti iscritti aumenteranno sempre e sempre di più.

Ok, ora iniziamo a creare il nostro account Google.

Ecco un succoso tutorial su come creare un canale YouTube in pochi click.

Attraverso questo tutorial scoprirai come creare un canale YouTube ed in particolare quanto sia relativamente facile essere online con il tuo primo video in meno di 10 minuti e con un canale nuovo di zecca.
Se invece hai già un canale e vuoi sapere come spaccare su questa piattaforma, leggi l’articolo su come funziona l’algoritmo di YouTubee soprattutto non perdere l’occasione di capire come evitare di fare errori su YouTube.

Come aprire un canale YouTube

Come aprire un canale YouTube

Per aprire un canale su YouTube devi accedere con la tua e-mail Google. Questo vuol dire che devi aver già creato un account gmail. Quando crei un account, di fatto, crei un punto di accesso per tutti i servizi di Google tra cui anche YouTube.
Se vuoi sapere come creare un canale YouTube, ma non hai ancora un account gmail, puoi andare al passo successivo oppure, nel caso contrario, saltare i punti dove ti spiego come creare un account gmail.

Crea un account Gmail per creare un canale YouTube

Se ancora non sei in possesso di credenziali, per accedere ai servizi Google, ti basteràcreare un account di posta elettronica su Gmail. La procedura è molto semplice. Una volta infatti, come potrai notare dalla schermata, ti basterà decidere ed inserire il “nome della tua e-mail” ed associare una password, e non appena avrai cliccato sul pulsante “avanti” avrai già creato il tuo accesso gratuito.

Creare un canale YouTube in pochi secondi

Ora che sei in possesso del tuo accesso a Gmail, devi entrare su YouTube ed accedere con le stesse credenziali di gmail. Dopo l’accesso, in alto a destra, ti comparirà il tuo piccolo avatar su cui dovrai cliccare, per aprire il menù che, successivamente, ti permetterà di cliccare sulla voce “crea un canale” così da far partire la procedura per la creazione del tuo primo canale.

La piattaforma ti aiuta a creare il tuo canale

Inizia con YouTube

Eccoci alla schermata che ci aiuterà a creare un canale YouTube.
Da qui potremo scegliere se avvalerci della procedura guidata per creare un canale nella maniera più completa, oppure se creare il canale da noi e poi pensare a quello che c’è da fare.
Il mio consiglio è, se devi aprire un nuovo canale, quello di iniziare proprio dalla procedura guidata per creare un canale YouTube, cliccando su “inizia”.

Procedura guidata per creare il canale YouTube

Procedura guidata per aprire un canale YouTube

Dopo aver cliccato su inizia, YouTube ti mostrerà una schermata, dove potrai prendere una decisione sul nome del tuo canale YouTube.
YouTube stesso ti suggerirà di utilizzare, come nome, il nome del tuo account gmail ma, ovviamente, è preferibile dare un carattere al tuo canale con un nome ad hoc.
Io, in questo tutorial, ho proprio preso questa scelta.

Scegli il nome del tuo canale YouTube

Scegli il nome del tuo canale YouTube

Qui c’è poco da dire! Devi inserire il nome che hai deciso di dare al tuo canale YouTube e spuntare la casellina per accettare le regole di Google.

Hai creato il tuo canale YouTube

Ora ho creato il mio canale YouTube

Wow! Adesso il tuo canale YouTube è pronto, ma prima di pubblicare il tuo primo video c’è da completare alcune informazioni sul canale.

Carica la foto dell’avatar sul tuo canale YouTube

Carica foto del canale YouTube

Io, in questo tutorial, ho inserito come foto, o meglio avatar, del canale quella di Aleandro, una delle persone che scrive per questo blog. Tu, ovviamente, devi mettere qualcosa che possa far riconoscere immediatamente te o il tuo marchio.

Inserisci la descrizione canale su youtube

inserisci la descrizione del tuo canale YouTube

Sempre nella stessa pagina, YouTube ti suggerisce di inserire una descrizione del canale. Il consiglio è quello di inserire sempre qualcosa di veramente attinente a quello che farai e non frasi a caso. Iniziare con il piede giusto è fondamentale e consentirà anche una ottima spinta al tuo brand.

Collegati ai Social Network e al tuo sito web

Inserisci i tuoi account social

Adesso è il turno dei tuoi canali Social. Programma di collegare il tuo canale YouTube con i Social Network. Hai già un account Facebook o sei su Twitter o ancora su Instagram?
Bene qui puoi collegare tutto, così chi approderà dentro il tuo canale YouTube potrà seguirti anche su tutti gli altri social che ti riguardano.

Carica il primo video su YouTube

canale YouTube pronto

Qui il tutorial finisce e puoi iniziare a caricare video sul tuo canale YouTube, cosa che ti darà una scossa adrenalinica, perché potrai finalmente mostrare a tutto il mondo quanto avrai preventivamente creato con minuziosità e divertimento.

Condivido le migliori strategie SEO per creare siti di nicchia autorevoli e canali youtube che, nel tempo, possano generare profitti. Condivido tecniche e strategie che testo personalmente giorno dopo giorno. Seguimi!

Lascia un commento

Torna in alto