Hosting WordPress – Cloudways è la migliore soluzione





Cloudways è la piattaforma in cloud che risolve tutti i problemi di Hosting.

Nel nostro settore,  è consuetudine  parlare di audit, di link, di marketing e di strategie, ma poche volte si parla di spazio web, di hosting e di server, come se fosse una cosa talmente scontata che non vale la pena trattare, eppure senza un buon hosting potremmo appendere i nostri siti al chiodo e smettere di fare ogni ragionamento sulla SEO.

Io ho iniziato a lavorare sul web realizzando siti in html e già a quei tempi ottenere uno spazio web in grado di supportare i miei siti è stato uno dei primi argomenti che ho dovuto trattare. Da allora ho cambiato diverse soluzioni a partire da quelle più economiche, che ho rigorosamente “intasato” per eccessivo consumo di CPU per finire a server dedicati e VPS che dovevano essere gestite e monitorate per scongiurare il peggio.

Certo, prima appena iniziavi a fare un po di traffico dovevi per forza di cose ragionare su quale soluzione poteva adattarsi ai tuoi siti e a volte le scelte costose erano un obbligo. Oggi la situazione è molto differente, ci sono parecchie soluzioni performanti e hosting ottimizzati anche in base alla piattaforma o al CMS che dovrà ospitare. Tempo fa era impossibile anche solo pensarci, perché piattaforme come WordPress o Magento, PrestaShop o altro nemmeno esistevano. Parlo dei tempi dei forum, delle BBS e di ICQ dove la SEO non esisteva e si installavano script in ASP e talvolta in PHP.

Comunque, tralasciando questa vena malinconica che ha preso il post, oggi voglio parlarti di Cloudways, un hosting in cloud che mi ha veramente stupito.

Cloudway è l'hosting migliore 1

Prima di parlartene a fondo però è bene fare una distinzione tra servizi managed e servizi unmanaged, infatti i primi sono totalmente gestiti da chi li eroga i secondi invece anche se prendi una bomba di server  sarai tu stesso a metterci le mani dentro per quanto riguarda configurazioni e gestione generale della macchina che ospiterà i tuoi siti web e che nella maggior parte delle volte ti farà uscire di senno.

Optare per una soluzione unmanaged, può sicuramente farti risparmiare qualche soldino e avere grandi performance, ma solo quando ti daranno le credenziali per attivare il tutto capirai che optare per scelte meno stressanti  e totalmente gestite sarebbe stato molto meglio. In fondo tu devi fare web non il sistemista giusto?

Cloudway è l'hosting migliore 2

Cloudways eroga servizi di hosting in cloud attraverso 5 provider

In pratica tu scegli il provider e loro fanno tutto donandoti un comodo pannello di controllo da dove potrai gestire i tuoi siti e sopratutto da dove potrai eseguire i tuoi backup in meno di un nano secondo premendo un semplice tasto.

Io ho attivato il servizio usufruendo dei 3 giorni gratuiti di prova che ti permettono di toccare con mano cosa vuol dire avere un servizio con i controcazzi a prezzi bassi e che puoi scalare in ogni momento.

Cosa vuol dire scalare?

Vuol dire che se oggi prendi il pacchetto più basso e poi ti rendi conto che avresti dovuto scegliere quello leggermente superiore o viceversa, potrai farlo da solo e comodamente tramite un’interfaccia semplice e immediata.Cloudway è l'hosting migliore 3

Come vedi io ho preso il pacchetto da 22  dollari al mese.

Mi basterebbe un solo tocco di mouse per aumentare o diminuire le prestazioni del mio piccolo server e ciò non vuol dire mandare millemila mail o firme o pagare penali etc… tutto è semplice e il pagamento è in real time, nel senso che paghi solo quello che hai usato e non come gli altri servizi che paghi per il livello base e poi per “switchare” al livello superiore paghi e poi paghi e ancora paghi e bla bla bla.

Con questo screen ti farò capire meglio quello che intendo:

Cloudway è l'hosting migliore 4

Come vedi da quando ho attivato l’account (quasi alla fine del mese)  a pagamento sono passati pochi giorni è sto pagando 1,70 con una stima per il mese di 7,20, ovvero pago per i giorni effettivi di consumo.

A questo punto ti starai chiedendo se ti fanno pagare in più in automatico, beh la risposta è no, infatti dopo aver attivato l’account ho ricevuto una mail da parte di Cloudways dove, con mia sorpresa, mi hanno dato le risposte che volevo, fra cui anche questa, rassicurandomi sui pagamenti che non saranno di più di quelli pattuiti come potrebbe succedere con altri servizi in cloud.

Ecco lo screen di una mail che mi hanno spedito dove si evince ciò di cui parlo:

Cloudway è l'hosting migliore 5

Godi come godo io? hahaha si veramente stupendo ma, come  ti scrivevo prima, la cosa che mi ha fatto più “godere” è la possibilità di eseguire restore di ogni singolo sito semplicemente premendo un pulsante sul backup che la loro infrastruttura crea ogni TOT.

Ovviamente l’ho usato subito, dato che un’installazione di WordPress era compromessa da un plugin e invece di tentare la risoluzione, ho semplicemente premuto un bottone e sono tornato alla versione del sito dove il problema non c’era.

Ti faccio fare un giro dentro:

Cloudway è l'hosting migliore 6

Questa è la schermata principale del server che ho creato semplicemente premendo un pulsante con scritto “add server”  e la stessa cosa vale per l’installazioni delle applicazioni dove per applicazioni si intende proprio cosa fari girare dentro il tuo spazio web, quindi nel mio caso WordPress.

Gia da questo livello, puoi notare che nel menù principale è presente il pulsante backup dove puoi settare la frequenza e la retantion quindi, per esempio, un backup al giorno con retantion di una settimana WOW e stessa cosa per ogni singola applicazione.

Da questo livello puoi gestire, oltre allo scaling che ti ho già mostrato, anche parametri come “memory limit” “upload size” versione PHP etc…

Questo, invece, è il pannello dell’applicazione che ho installato.

Cloudway è l'hosting migliore 7

Scommetto che questo screen ti piacerà molto, come vedi, su tutti i siti che crei hai accesso da SSH e SFTP, puoi gestire il DB da un interfaccia semplice e installare il certificato Let’s Encrypt SSL con auto renew, puoi attivare con job e ripristinare i singoli siti  partendo dai backup salvati.

Dopo questi screen, credo non ci sia più nulla da dire 🙂

Una bomba? Lo lascio decidere a te con il periodo di prova: Attiva un account  e fammi sapere cosa ne pensi e come ti trovi.

Leave a Reply