Ho pubblicato uno short al giorno su YouTube

Data ultimo aggiornamento post: Luglio 14, 2023

In questi ultimi nove giorni, ho condotto un esperimento su YouTube, dove ho pubblicato uno short ogni giorno per analizzarel’impatto che ha questo formato verticale sulle prestazioni del mio canale @marcosalvo.

Questo studio ha rivelato alcuni dati affascinanti che desidero condividere con voi.

Prima di tutto, voglio puntare l’attenzione sul fatto che i risultati del mio esperimento non sono stati influenzati da nessun test antecedente. La mia attenzione si è, subito dopo il test, invece concentrata su un recente caso studio che ho scoperto su Twitter, pubblicato da Paddy Galloway il 14 aprile 2023.

Analizzando i risultati del caso studio, si evincono due punti salienti:

  • Gli shorts con una durata inferiore a 10 secondi hanno poche chance di successo.
  • Gli shorts di durata compresa tra 50-60 secondi, o tra 40-50 secondi, hanno molte più probabilità di essere visualizzati.

Queste informazioni potrebbero suggerire di creare video di durata compresa tra 40 e 60 secondi. Tuttavia, ho notato che le performance del mio video di 49 secondi non sono state buone, mentre un video di 14 secondi ha ottenuto risultati migliori.

È importante ricordare che questi dati non rappresentano un modello definitivo da seguire. Per esempio, anche se per il mio canale un incremento di 1294 visualizzazioni per un solo video grazie a uno short può sembrare un buon risultato, per canali più affermati questi numeri potrebbero sembrare modesti.

Emerge quindi una riflessione fondamentale: l’errore più comune commesso dai creatori di video shorts è concentrarsi eccessivamente sulla creazione del video, trascurando la comunicazione intrinseca dello short. Il contenuto è la chiave: il video deve essere il più lungo possibile e l’utente dovrebbe guardarlo per almeno il 60% del tempo complessivo.

Questo principio è in linea con i risultati del mio test. Ho notato che i video con una durata di visualizzazione media e una percentuale media visualizzata più elevata tendevano a ottenere prestazioni migliori.

In conclusione, abbiamo finalmente dei dati e delle metriche da tenere a mente per migliorare le prestazioni dei nostri video shorts su YouTube.

Continuerò a fare test e a condividere i miei risultati con voi.

Condivido le migliori strategie SEO per creare siti di nicchia autorevoli e canali youtube che, nel tempo, possano generare profitti. Condivido tecniche e strategie che testo personalmente giorno dopo giorno. Seguimi!

Torna in alto