Cosa sono i Comunicati Stampa?

Data ultimo aggiornamento post: Giugno 20, 2024

Sicuramente in tanti avrete sentito parlare dei comunicati stampa o Press Release. Ma  sapete esattamente cos’è un comunicato stampa e perché è così importante per comunicare una notizia? 

Cerchi una piattaforma per l’invio dei tuoi comunicati stampa?utilizza questo servizio:

Lancialo piattaforma di invio comunicati stampa

Prova il servizio usando il codice coupon SALVO60 otterrai 60 euro di credito da utilizzare subito. Entra da qui!

Si tratta, ovviamente, di un testo scritto, prodotto da un professionista che si occupa della comunicazione di un ente, di un’associazione, di un giornale, e può essere una figura come un giornalista o, come si dice in gergo tecnico, l’addetto stampa. 

Scopriamo, di seguito, di quali caratteristiche si compone un comunicato stampa, quali sono le sue funzioni e come scrivere un testo al meglio perché sia vincente, con i trucchi del mestiere, ovviamente!

Cos’è un comunicato stampa

Il comunicato stampa è un testo elaborato dall’ufficio di comunicazione, dall’ufficio stampa di un’azienda, di un’associazione o di un ente libero, e si pone l’obiettivo di comunicare una notizia in maniera ufficiale alle agenzie di stampa, alle redazioni di un giornale, oppure ai media, protagonisti dell’era digitale. 

Durante la digitalizzazione, nell’epoca contemporanea che stiamo attraversando, il comunicato stampa si trasforma in un semplice testo informativo in una preziosa risorsa per fare branding e per aumentare credibilità e brand reputation

Proprio per questo motivo il comunicato stampa è diventata una strategia marketing di successo per comunicare i propri intenti, la propria mission aziendale e l’aim del marchio, la filosofia e il pensiero dell’azienda, attraverso una serie di scorciatoie digitali che diventano efficaci, utili sul web.

Nonostante sia diventato uno strumento importante per fare branding e per aumentare la brand reputation e awareness, il comunicato stampa mantiene la propria identità e si differenzia da altre forme di comunicazione prettamente aziendali.

Cos'è un comunicato stampa

Questa forma di comunicazione, infatti, si distingue per alcuni parametri fondamentali, e perché deve rispondere a criteri base, per diventare un prezioso vettore informativo. In generale si compone di:

  1. Titolo
  2. Sottotitolo
  3. Corpo del testo
  4. Dati di contatto 

In genere, questo è lo schema, lo scheletro portante di un ottimo comunicato stampa. 

Il titolo di un comunicato stampa è la prima cosa che attira immediatamente l’attenzione del lettore, e per questo deve essere incisivo, breve, informativo.
Per essere efficace, deve essere diretto, non perdersi in inutili giri di parole, evitando le frasi ad effetto che potrebbe rendere fuorviante il messaggio o poco chiaro. Esso svolge principalmente una funzione informativa, e ha lo scopo di informare; differente è il ruolo di un titolo di articolo di giornale, di testata editoriale online o quant’altro che, oltre alla mission informativa, deve catturare l’attenzione di chi legge generando curiosità, attesa, hype, anche suspence, perché no! 

Il sottotitolo (o sommario) è un breve trafiletto, che ha una funzione principalmente esplicativa e deve anticipare quello di cui si parlerà nel corpo del testo, in modo breve e coinciso.
Il comunicato stampa va a svilupparsi nel corpo del testo, che deve rispondere alle 5 W, i punti cardine del giornalismo e dell’editoria, che sono:

Quando si utilizza un comunicato stampa
  • Who: chi
  • What: che cosa
  • When: quando
  • Where: dove 
  • Why: perché

Questo schema, scarno, corto, breve e conciso, serve a sviluppare la notizia in tutta la sua completezza, in modo incisivo, che arriva dritto a punto.

In alcuni casi, è utile un approfondimento ulteriore, e si include la domanda how, come, che serve per addentrarsi in profondità nella notizia con ulteriori dettagli e particolari. In tutti i casi, un buon comunicato stampa non deve essere narrativo o emozionale, ma prettamente informativo: a catturare la curiosità e l’aspetto emotivo di chi legge ci penserà l’articolo o il blog, sviluppato tramite altre strategie tipiche della scrittura emozionale e creativa. 

In conclusione del comunicato stampa si aggiungono i dati dell’azienda, raccolti in una piccola scheda autobiografica, e i contatti utili, che spesso sono scaricabili mediante dei link intertestuali.

Quando si utilizza un comunicato stampa?

Durante l’invio di un comunicato stampa, l’ente o l’azienda si devono porre questa domanda: la notizia interesserà a qualcuno?

Se la risposta è NO, allora è meglio attendere l’uscita di news più accattivanti, come possono essere il lancio di un prodotto, l’inaugurazione di una mostra o di un vernissage, la programmazione di una rassegna cinematografica, l’apertura (o ahimé per gli imprenditori) la chiusura dell’azienda e dell’attività.

L’importanza del comunicato stampa digitale

L’importanza del comunicato stampa digitale

Nell’era digitale che stiamo attraversando, il comunicato stampa acquista valore e di utilità non solo per le sue caratteristiche intrinseche, ma soprattutto in base ai mezzi con cui viene  divulgato, i cosiddetti canali di distribuzione, fra cui troneggiano i social media.

Quando si fa rassegna stampa oggi, la rete di distribuzione, quindi, è composta da reti social, portali, siti web, blog, piattaforme online e quant’altro, in cui la notizia può viaggiare alla velocità della luce: si tratta di un vero e proprio investimento di denaro, tempo e di risorse, di una strategia di branding aziendale che permette alla notizia di essere divulgata in modo rapido ed efficace.

Cerchi una piattaforma per l’invio dei tuoi comunicati stampa?utilizza questo servizio:

Lancialo piattaforma di invio comunicati stampa

Prova il servizio usando il codice coupon SALVO60 otterrai 60 euro di credito da utilizzare subito. Entra da qui!

Ovviamente, anche quando si scrive un comunicato stampa digitale, e lo si immette in rete, è necessario rispettare alcune regole basilari: come prima cosa non bisogna diventare invasivi, annoying, come si dice in gergo tecnico, fastidiosi. Il trucco è concentrarsi su strategie inbound che mantengono il massimo della discrezione e consentono, allo stesso tempo, l’invio e la scorrevolezza dell’informazione in modo più produttivo possibile, così che possa creare traffico online senza invadere la libertà del navigante.

Condivido le migliori strategie SEO per creare siti di nicchia autorevoli e canali youtube che, nel tempo, possano generare profitti. Condivido tecniche e strategie che testo personalmente giorno dopo giorno. Seguimi!

Torna in alto