Come creare migliaia di post in automatico su WordPress

Il 17 dicembre, grazie al contatto con Gaetano Romeo ho partecipato all’evento Da Zero a SEO in pillole tenutosi a Palermo dentro il punto Flaccovio, portando in aula uno speech (se ti va puoi vedere il video da qui) di 15 minuti, su una tecnica SPAM che ho utilizzato per riempire di contenuti un sito test, e tutto questo in “automatico”

Dopo l’intervento, ho ricevuto parecchi commenti positivi e la cosa, non ti nascondo che mi ha gratificato molto, ma ancor di più, mi ha gratificato l’aver appreso che alcuni super SEO si sono messi subito all’opera creando nuovi siti, proprio grazie all’utilizzo di questa tecnica come Riccardo Colli che sta preparando una mega bomba e Danilo Vaccalluzzo con il suo sito già online VenditaDroniOnline CHE FIGATA!

inserimento-post-automatici-wordpress-amazon

 

WOW!!! A dire la verità ci speravo tantissimo succedesse, perché ciò vuol dire che sono riuscito a dare un ottimo contributo.

Detto questo, visto che l’argomento ha suscitato parecchie reazioni positive e curiosità, ho deciso di scrivere un succoso post/tutorial così da dare la possibilità anche a te di apprendere passo passo in che maniera inserire contenuti su un blog WordPress, stravolgendo completamente il processo di inserimento e successivamente, valutare con calma se utilizzare questa tecnica per creare valore sul web. E tutto questo te lo fornisco aggratissss 🙂

Sono un paraculo formidabile vero? hahahha

Andiamo a noi:

Sai cosa vuol dire creare dei contenuti che possono indicizzarsi in modo naturale su Google e che possono diventare un driver di traffico e denaro?

Te lo dico io, vuol dire che in un tempo ragionevole, potresti avere diversi progetti barra siti,  diverse pagine indicizzate e altrettante posizionate, e con un pizzico di fortuna, le pagine posizionate potrebbero in qualche modo generare entrate passive e tutto questo ti assicuro che è molto bello 🙂

A proposito di entrate passive, potrebbe tornarti utile leggere il mio mega post sull’affiliazione Amazon per avere un quadro più completo di ciò che sto per dirti.

Prima di creare false aspettative, ti spiego cosa intendo per “automatico”

In questo ultimo periodo, ho lavorato su diversi blog, verticalizzati su nicchie particolari, dove per svariati motivi mi occorreva avere tantissimi post al loro interno, diciamo che ho fatto vari esperimenti 🙂

La difficoltà maggiore nel popolare questa tipologia di progetti, sta nel reperire tutte le informazioni e successivamente inserire all’interno di ogni pagina, ma se si potesse in qualche maniera automatizzare il processo di inserimento, magari si potrebbe andare più veloci no?!

Se ci pensi, è davvero un lavorone enorme che però con un po di fantasia e con l’aiuto di qualche plugin magari potrebbe diventare un po più semplice.

Quindi “automatico” potrebbe essere l’inserimento di diversi post/pagine/tassonomie/prodotti, da plugin partendo da una base di dati magari su excel.

Per spiegarti fino in fondo tutto, ti farò un esempio basandomi su un piccolo test che ho eseguito sul sito zainoscuola.org dove oltre a caricare dei prodotti con scheda tecnica, ho creato dei post automatici sfruttando la tecnica che sto per mostrarti in questo tutorial.

Ecco cosa ti serve:

  1. WordPress
  2. Plugin best seller amazon
  3. Plugin wp all import
  4. Excell Goolge drive
  5. Keyword tool

Procediamo passo passo, anche se fa più figo dire step by step 🙂

 

Questo caso studio è stato inserito dentro il mio nuovo libro sull’affiliazione Amazon
lo trovi a questo indirizzo

 

6 thoughts on “Come creare migliaia di post in automatico su WordPress”

  1. Hai vinto il premio per il miglior post dell’anno 🙂 Io ho fatto una cosa simile ma ho dovuto tirar fuori tutto in automatico attraverso PHP. Così è molto più scalabile, complimentissimi!

  2. Ciao Marco,
    ottima guida grazie. Hai mai provato WooZone per questo genere di lavorazione automatica? Il plugin è davvero completo ed offre un importazione automatica dando la possibilità di settare anche chron in base alla potenza del server che ospita il sito.

  3. Ciao Marco,
    ho dato un occhiata a zainoscuola.org. Sei sicuro che reindirizzare ad amazon alla pagina di aggiunta al carrello, e non al prodotto, sia una scelta conveniente?

    A favore di questa scelta certamente vi è che se p’utente aggiunge al carrello il cookie dura 90 giorni. però imho potrebbe “spaventare” l’utente questa repentina richiesta di acquisto. che ne pensi?

    1. Ciao Andrea, Ottima osservazione!

      Questo è solo un sito di test.
      Nei siti in produzione non utilizzo il carrello, anche se ci sono i 90 giorni 🙂

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *